InSight si prepara a perforare Marte

Il lander InSight della NASA ha posizionato la sonda di calore, chiamata Heat and Physical Properties Package (HP3), sulla superficie di Marte il 12 febbraio 2019. Crediti: NASA/JPL-Caltech/DLR

Il lander InSight della Nasa ha piazzato il suo secondo strumento sulla superficie marziana. Nuove immagini confermano che HP3 (Heat Flow and Physical Properties) è stato schierato con successo il 12 febbraio, a circa 1 metro dal sismometro di InSight, che il lander ha recentemente coperto con uno scudo protettivo, che lo proteggerà dal vento marziano e dalle escursioni termiche estreme. HP3 misurerà il flusso di calore che si muove attraverso il sottosuolo marziano e potrà aiutare gli scienziati a capire quanta energia occorre per costruire un mondo roccioso. continua ...

Cinquanta “sirene” per la costante di Hubble

Rappresentazione artistica della fusione di stelle di neutroni. Crediti: University of Warwick/Mark Garlick

La risposta alla domanda fondamentale sulla vita, l’universo e tutto quanto magari non è esattamente 42, ma quasi: attorno a 50, dicono i cosmologi del Flatiron Institute, l’istituto della Simons Foundation (New York) dedicato a far progredire la ricerca scientifica attraverso metodi computazionali. E la domanda alla quale il team guidato da Stephen Feeney ha risposto oggi – attraverso un articolo pubblicato su Physical Review Letters – con questo ‘50’ è questa: quante coppie di stelle di neutroni dobbiamo veder fondersi l’una nell’altra per avere dati sufficienti a stabilire, una volta per tutte, quanto vale la costante di Hubble? continua ...