Il Rinascimento dei buchi neri

Una regione d’universo grande 30mila anni luce generata dalla Renaissance Simulation, centrata su un gruppo di giovani galassie che generano radiazioni (bianco) e metalli (verde) mentre riscaldano il gas circostante. Un alone di materia oscura appena al di fuori di questa regione riscaldata dà origine a tre stelle supermassicce (riquadro), ciascuna di oltre 1000 volte la massa del nostro Sole, che collasseranno rapidamente in buchi neri massicci, i quali a loro volta diventeranno supermassicci nel corso di miliardi di anni. Crediti: Advanced Visualization Lab, National Center for Supercomputing Applications continua ...

Astronomi e musicisti sotto le leggi razziali

27.01.2019, ore 17:00

Domenica 27 gennaio 2019 l’Inaf – Osservatorio astrofisico di Arcetri celebra per il terzo anno consecutivo il Giorno della Memoria con un’iniziativa di tipo storico-scientifico-musicale dal titolo “Astri perseguitati: astronomi e musicisti sotto le leggi razziali”.

Il programma è incentrato sulla figura dell’astronomo di origine ebraica Guido Horn d’Arturo, che è stata recentemente ricordata  anche in occasione della mostra e del convegno dell’Inaf tenutosi a Catania nello scorso novembre e dell’intitolazione all’astronomo bolognese del telescopio Cherenkov Astri a Serra La Nave. Guido Horn d’Arturo – direttore dell’Osservatorio Astronomico dell’Università di Bologna dal 1921 al 1954, con una drammatica interruzione per le leggi razziali ‒ ebbe, nel 1932, l’idea originale di costruire lo specchio del telescopio montando insieme tanti piccoli specchi o “tasselli”, anziché lavorando un singolo blocco di vetro. continua ...