Addio a Stephen Hawking

Stephen Hawking nel 2006 a Padova. Crediti: Media Inaf

Grazie a lui i buchi neri hanno smesso di essere un’ipotesi fantasiosa e i viaggi nello spazio interstellare sono diventati una sfida concreta: Stephen Hawking è stato uno dei cosmologi più celebri degli ultimi decenni e uno dei ricercatori che più hanno fatto discutere per le affermazioni al confine tra cosmologia e religione, come quella secondo cui si può spiegare la nascita dell’universo senza l’intervento di Dio. Un’altra delle sue convinzioni più ferme vedeva nella colonizzazione dello spazio la speranza di sopravvivenza dell’umanità. E per lo spazio, come per la conoscenza scientifica, Hawking aveva una grandissima passione, più forte della malattia che lo ha tormentato per decenni. continua ...