Da ‘asteroide’ a ‘zenit’, l’astronomia nella lingua dei segni – Scienza e Tecnica

Il cielo è finalmente alla portata di tutti, grazie alla pubblicazione online della prima lista di vocaboli astronomici tradotti nelle lingue dei segni dei diversi Paesi, Italia inclusa. 47 le parole scelte tra le più usate per permettere ai non udenti di partecipare al dibattito scientifico (ANSA… video,assurdi,divertenti,musica,telefilm,salute,ufo,mistero,animali,fai da te,cucina,auto,cinema,news,religione,turismo
video,assurdi,divertenti,musica,telefilm,salute,ufo,mistero,animali,fai da te,cucina,auto,cinema,news,religione,turismo
Fonte: Da ‘asteroide’ a ‘zenit’, l’astronomia nella lingua dei segni – Scienza e Tecnica

Si avvicina asteroide 2017 TD6, stasera ‘saluterà ‘ la Terra – Scienza e Tecnica

Si avvicina alla Terra 2017 TD6, piccolo asteroide del diametro di circa 15 metri. Ma niente paura. Nessun pericolo di impatto, considerata la distanza, perché il piccolo 'sasso' cosmico transiterà a circa 190 mila chilometri dal nostro pianeta. Una distanza di tutta sicurezza (ANSA) video,assurdi,divertenti,musica,telefilm,salute,ufo,mistero,animali,fai da te,cucina,auto,cinema,news,religione,turismo
video,assurdi,divertenti,musica,telefilm,salute,ufo,mistero,animali,fai da te,cucina,auto,cinema,news,religione,turismo
Fonte: Si avvicina asteroide 2017 TD6, stasera ‘saluterà ‘ la Terra – Scienza e Tecnica

HO3, asteroide bizzarro che pareva spazzatura

In questa animazione, composta da dieci esposizioni da due minuti nella banda I usando lo strumento Mods1 sul lato sinistro di Lbt, si vede 2016 HO3 nell’angolo in alto a sinistra. Le stelle e le galassie sullo sfondo appaiono come scie perché il telescopio sta seguendo il moto dell’asteroide. Crediti: Lbt Organization

Già era stato classificato come quasi-satellite, il più stabile fra i cinque quasi-satelliti a oggi noti: ne avevamo parlato di recente anche qui su Media Inaf. Ma la particolare orbita di 2016 HO3 – apparentemente circumterrestre, in realtà attorno al Sole, come ogni asteroide che si rispetti – unita alle dimensioni ridotte (inferiori ai 100 metri) e alla distanza relativamente grande dalla Terra (fra le 38 e le 100 volte quella che ci separa dalla Luna) ne hanno reso fino a oggi assai difficile l’osservazione. Lasciando così aperta la possibilità che si trattasse di space junk: dei resti di un razzo, per esempio. continua ...

L’asteroide 2012 TC4 saluta la Terra DIRETTA ALLE 21,00 – Scienza e Tecnica

Si avvicina alla Terra l'asteroide 2012 TC4: raggiungerà la minima distanza dal nostro pianeta il 12 ottobre alle 7,42 ora italiana, quando passerà a circa 50.000 chilometri in corrispondenza dell'Antartide. Si tratta quindi di una distanza modesta, poco più di un decimo della distanza tra la Terra… video,assurdi,divertenti,musica,telefilm,salute,ufo,mistero,animali,fai da te,cucina,auto,cinema,news,religione,turismo
video,assurdi,divertenti,musica,telefilm,salute,ufo,mistero,animali,fai da te,cucina,auto,cinema,news,religione,turismo
Fonte: L’asteroide 2012 TC4 saluta la Terra DIRETTA ALLE 21,00 – Scienza e Tecnica

Terra come una fionda per la sonda diretta all’asteroide Bennu – Scienza e Tecnica

La Terra come una fionda per avere la spinta necessaria per raggiungere Bennu, l'asteroide dal diametro di 560 metri reso celebre per essere tra quelli che fra il 2169 e il 2199 sono a rischio di impatto sulla Terra: a ricevere la spinta è la sonda Osiris-Rex della Nasa (ANSA) video,assurdi,divertenti,musica,telefilm,salute,ufo,mistero,animali,fai da te,cucina,auto,cinema,news,religione,turismo
video,assurdi,divertenti,musica,telefilm,salute,ufo,mistero,animali,fai da te,cucina,auto,cinema,news,religione,turismo
Fonte: Terra come una fionda per la sonda diretta all’asteroide Bennu – Scienza e Tecnica

Un asteroide a colazione: il parere dell’astrofisico

Giovanni Valsecchi, astrofisico all’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali dell’Inaf di Roma

A meno che non viviate sotto un macigno, vi sarete sicuramente accorti che – da una settimana a questa parte – sembra che sui social media ci sia ormai un solo argomento di discussione. Parliamo proprio di lui: del celeberrimo spot di una merendina nel quale un asteroide va a colpire due ignari genitori che esprimono scetticismo riguardo ai sofisticati desideri alimentari della figlia. Il dibattito, come il meteorite, è infuocato: abbiamo letto editoriali di preminenti opinionisti, interventi di psicologi e semiologi, lettere aperte di associazioni di genitori, giudizi di esperti di marketing, nonché i commenti delle nostre zie su Facebook. E qui a Media Inaf ci siamo chiesti, data la natura del fenomeno: non sarà il caso di sentire anche un astronomo? Abbiamo dunque fatto quattro chiacchiere con Giovanni Valsecchi, ricercatore presso l’Istituto di astrofisica e planetologia spaziali dell’Inaf di Roma ed esperto di meccanica celeste. Chi meglio di lui per gettare luce sull’accuratezza scientifica dello spot incriminato? continua ...

Dopo l’asteroide, due anni di ”eclissi”

Il luogo dell’impatto dell’enorme asteroide che colpì il pianeta nel tardo Cretaceo, nell’odierna penisola dello Yucatan. Crediti: Google

Circa 66 milioni di anni fa, nel Cretaceo-Paleocene, ebbe luogo la più grande catastrofe ambientale della storia della terra. Un gigantesco asteroide, di più di dieci chilometri di diametro, colpì il pianeta nella zona della penisola dello Yucatan in Sudamerica. Il titanico impatto condusse a una delle cinque estinzioni di massa della storia, le cui vittime più illustri furono i dinosauri, per via di violenti sconvolgimenti su scala planetaria come terremoti, tsunami, eruzioni vulcaniche, e incendi. Ma non solo: uno studio pubblicato oggi su Pnas Plus getta luce sulle conseguenze a lungo termine di questa catastrofe. continua ...

A ottobre arriva l’asteroide 2012 TC4

L’asteroide 2012 TC4, evidenziato dal circoletto blu. Crediti: Eso / Esa Neocc / O. Hainaut (Eso), M. Micheli (Esa) e D. Koschny (Esa)

Le stelle cadenti non vi saziano? Alla nouvelle cuisine delle Perseidi preferireste un piatto più “corposo”, a costo di rinunciare a quella delizia per gli occhi che ci attende in queste sere d’estate? E allora: che ne dite d’un vero asteroide? Quello che propone il menù si chiama 2012 TC4, ha un diametro stimato – a oggi – fra i 15 e i 30 metri, e si accinge a transitare a 44mila km sopra le nostre teste il prossimo 12 ottobre. continua ...