Bennu, la minaccia si chiama Yarkovsky

Le dimensioni di Bennu a confronto con quelle dell’Empire State Building e della Torre Eiffel. Crediti: Nasa

Che ci andiamo a fare, su Bennu? Perché investire tante energie e denaro per calare una sonda su un asteroide che si trova attualmente a oltre 120 milioni di km da noi? Una missione, fra l’altro, in apparenza del tutto analoga a quella che sta portando a termine Hayabusa2 su Ryugu,  altro asteroide dal quale verranno prelevati campioni da riportare a Terra? Mettiamola così: atterrare su Bennu sarà un ottimo investimento per i nostri pronipoti. continua ...

Osiris-Rex arriva alla meta: ecco Bennu

Questa serie di immagini è stata realizzata dalla sonda Osiris-Rex e ci mostra l’asteroide Bennu in una rotazione completa da 80 km di distanza. La fotocamera PolyCam della sonda ha ottenuto i trentasei frame da 2.2 millisecondi per un periodo osservativo di 4 ore e 18 minuti. Crediti: Nasa’s Goddard Space Flight Center/University of Arizona

Partita dalla base di Cape Canaveral l’8 settembre 2016, la sonda della Nasa Osiris-Rex (Origins, Spectral Interpretation, Resource Identification, Security-Regolith Explorer) è arrivata a destinazione ieri, lunedì 3 dicembre, come da programma. Dove? L’asteroide 101955 Bennu, un oggetto di circa 510 metri di diametro che fa parte di quel gruppo di asteroidi che si avvicinano fino a 1,3 unità astronomiche dal Sole (ricordiamo che un’unità astronomica è la distanza media che c’è tra il Sole e la Terra, cioè  circa 150 milioni di chilometri). La sua composizione è simile alle meteoriti conosciute come condriti carbonacee, perfette per studiare i mattoni primitivi che hanno formato la Terra. continua ...

Bennu: le prime immagini da Osiris-rex

Il 17 agosto la sonda Osiris-rex ha ottenuto le prime immagini del suo asteroide bersaglio, Bennu, da una distanza di 2,2 milioni di km, quasi sei volte la distanza tra la Terra e la Luna. Questo set ritagliato di cinque immagini è stato ottenuto dalla fotocamera PolyCam della sonda in un’ora. Bennu è visibile come un oggetto in movimento rispetto alle stelle della costellazione del Serpente. Crediti: Nasa / Goddard / University of Arizona

La terza missione del New Frontiers Program della Nasa, Osiris-rex ( abbreviazione di Origins, Spectral Interpretation, Resource Identification, Security-Regolith Explorer), sarà la prima sonda della Nasa a visitare un asteroide vicino alla Terra, ispezionarne la superficie, raccoglierne un campione e riportarlo in sicurezza sul nostro pianeta. Il veicolo spaziale ha percorso circa 1.8 miliardi di km dal suo lancio avvenuto l’8 settembre 2016 e dovrebbe arrivare all’asteroide Bennu il 3 dicembre prossimo. continua ...

Terra come una fionda per la sonda diretta all’asteroide Bennu – Scienza e Tecnica

La Terra come una fionda per avere la spinta necessaria per raggiungere Bennu, l'asteroide dal diametro di 560 metri reso celebre per essere tra quelli che fra il 2169 e il 2199 sono a rischio di impatto sulla Terra: a ricevere la spinta è la sonda Osiris-Rex della Nasa (ANSA) video,assurdi,divertenti,musica,telefilm,salute,ufo,mistero,animali,fai da te,cucina,auto,cinema,news,religione,turismo
video,assurdi,divertenti,musica,telefilm,salute,ufo,mistero,animali,fai da te,cucina,auto,cinema,news,religione,turismo
Fonte: Terra come una fionda per la sonda diretta all’asteroide Bennu – Scienza e Tecnica