Quei raggi X dall’associazione del Cigno

La figura mostra la regione di Cygnus OB2 in infrarosso (che dà risalto alle emissioni delle polveri associate alla nebulosa), con evidenziata l’emissione diffusa ai raggi X

Durante la loro breve esistenza, appena pochi milioni di anni, le stelle di grande massa – quelle con masse maggiori di 8 masse solari – di classe spettrale O e B-early possono influenzare violentemente l’ambiente circostante, grazie alla loro copiosa emissione di raggi Uv e intensi venti stellari. Una singola stella di classe spettrale O può arrivare a perdere ogni anno fino a un terzo della massa della Terra, in un vento che raggiunge velocità anche di 1600–2500 km al secondo. continua ...