Il premio “Giuseppe Occhialini” a Elena Pian

Elena Pian, vincitrice del premio “Giuseppe Occhialini” 2018 della Società italiana di fisica

Un doppio riconoscimento a Elena Pian, dirigente di ricerca all’Inaf Oas di Bologna: il premio “Giuseppe Occhialini” da lei appena conquistato è infatti assegnato congiuntamente dalla Società italiana di fisica (Sif) e dall’Institute of Physics (Iop), che alterna vincitori inglesi o irlandesi negli anni dispari mentre negli anni pari la nazionalità del premiato deve essere italiana. E un doppio premio: una medaglia e tremila euro. La motivazione recita così: “Per il suo primo rilevamento, con il Very Large Telescope dell’Eso, equipaggiato con lo spettrografo X-Shooter, della nucleosintesi da Processo r nella controparte ottica e infrarossa di un segnale di radiazione gravitazionale dovuto a una fusione di un sistema binario stelle di neutroni”. continua ...

Elena Joli, professoressa al Polo sud

12.02.2018

Crediti: Homeward Bound Project

Chi non ha mai sognato di esplorare il Polo sud? Grazie all’iniziativa australiana “Homeward Bound”, per qualcuno – o meglio, per qualcuna – questo sogno presto diventerà realtà. Lunedì 12 febbraio (esattamente il giorno successivo allo #womenscienceday, la Giornata Internazionale per le donne e le ragazze nella scienza)  80 donne provenienti da 14 paesi, salperanno da Ushuaia (Argentina) alla volta del Continente antartico. Il progetto, nato da un’idea di Fabian Dattner, è partito nel 2016 e ha come obiettivo quello di creare una rete di donne provenienti da tutto il mondo – tutte con un background scientifico – per intraprendere un programma all’avanguardia, della durata di un anno, con lo scopo di sviluppare capacità strategiche e di leadership, in un luogo simbolico per i problemi legati all’ambiente: il Polo sud. continua ...