Alma: ecco la prima mappa termica di Europa

La luna di Giove Europa fotografata da Alma, che ha mappato le variazioni di temperatura su tutta la sua superficie. Sullo sfondo si vede il pianeta Giove (dati Hubble). Crediti: Alma (Eso/Naoj/Nrao), S. Trumbo et al.; NRAO/AUI NSF, S. Dagnello; Nasa/Hubble

Ghiacciata e misteriosa. Questa è Europa, la quarta luna di Giove e uno dei più grandi satelliti naturali dell’Intero Sistema solare (con un diametro di oltre 3 mila chilometri). Studiata in lungo e in largo per anni da diverse missioni spaziali, adesso la superficie di Europa assume nuovi colori grazie alle potenti antenne dell’Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (Alma) in Cile, i cui dati hanno portato alla creazione della prima mappa termica di questa luna. La superficie di Europa è “giovane” (dai 20 a 180 milioni di anni) e particolarmente frastagliata, il che indica che ci sono processi termici o geologici non ancora identificati e magari ancora in corso. Celebri sono anche i pennacchi di vapore acqueo che partono dalla superficie, enormi geyser alti fino a 200 chilometri che indicano anche l’esistenza di un oceano ghiacciato sotterraneo. continua ...

Europa, ecco dove Giove la bombarda

La radiazione proveniente da Giove può distruggere le molecole sulla superficie di Europa. Il materiale proveniente dall’oceano sotto la crosta di Europa che riesce ad arrivare in superficie viene bombardato dalle radiazioni, che potrebbero distruggere qualsiasi segnale della presenza di vita. Crediti: Nasa/Jpl-Caltech

Da quando, negli anni ’90, la missione Nasa Galileo ha raccolto prove convincenti dell’esistenza di un oceano sotto il guscio ghiacciato di Europa, gli scienziati hanno considerato questa luna uno dei luoghi più promettenti del Sistema solare per la ricerca di ingredienti a supporto della vita extraterrestre. Ci sono anche indizi della fuoriuscita di acqua salata, che fluendo dall’interno della luna gioviana riesce a trovare la strada verso la superficie. Ma ad accoglierla vi sarebbe un bombardamento intenso e costante di radiazioni provenienti da Giove. Radiazioni in grado di distruggere o alterare il materiale trasportato in superficie, rendendo così molto difficile per gli scienziati capire se rappresenti le condizioni presenti nell’oceano di Europa. continua ...

Confermati i pennacchi di vapore su Europa

Immagine composita che combina un’interpolazione dei dati ottenuti dallo Hubble Space Telescope nell’ultravioletto (blu) con un’immagine nel visibile di Europa, luna di Giove. L’emissione proveniente da idrogeno e ossigeno indica la presenza di pennacchi di vapore acqueo emessi dalla superficie della luna. Crediti: Lorenz Roth (Swri)

Europa, insieme alle altre tre lune maggiori di Giove Io, Ganimede e Callisto, fu scoperta da Galileo Galilei nel gennaio 1610 da Padova. E proprio all’illustre italiano è stata intitolata la missione di esplorazione spaziale Nasa che ha messo in orbita una sonda attorno a Giove per la prima volta a partire dal 1995. continua ...