In mostra a Torino il planetario di Piffetti

Dal 22.03.2018 al 31.12.2018

In concomitanza con la mostra sull’ebanisteria in programma dal 17 marzo 2018 alla Reggia di Venaria, il museo torinese di Palazzo Madama presenta, da giovedì 22 marzo, “Pietro Piffetti tra arte e scienza. Il restauro del planetario e le meraviglie dell’intarsio“: un nuovo allestimento che vede protagonisti gli arredi degli ebanisti piemontesi Luigi Prinotto e di Pietro Piffetti, figure cardine nella storia del mobile e dell’ornato nell’Italia del Settecento. In particolare, sarà esposto un prezioso planetario, attribuito a Piffetti, che attesta le conoscenze astronomiche del Settecento: conoscenze che si estendevano fino alla collocazione di Saturno nel Sistema solare. continua ...

Gravity, mostra al Maxxi fra arte e scienza

Dal 02.12.2017 al 22.04.2018

Aeroke di Tomás Saraceno e modello dell’antenna Cassini nell’allestimento al Maxxi in occasione della mostra “Gravity. Immaginare l’Universo dopo Einstein”. Crediti: Cecilia Fiorenza, courtesy Fondazione Maxxi

Ha viaggiato nello spazio per vent’anni, attraversando fasce di asteroidi, passando accanto a Venere e Giove, sorvolando i mari di metano liquido di Titano e una “tempesta esagonale” su Saturno e, prima di distruggersi nell’atmosfera del pianeta, si è “tuffata” 22 volte nei suoi anelli. Il modello della sonda Cassini, con tutta la potenza evocativa del suo viaggio spaziale, è sospeso nella hall del Maxxi insieme ad Aeroke, l’installazione di Tomás Saraceno composta da due palloni aerostatici specchianti che captano i suoni impercettibili dispersi nell’atmosfera, e accoglie i visitatori di Gravity. Immaginare l’Universo dopo Einstein.  La mostra, a cura di Luigia Lonardelli (Maxxi), Vincenzo Napolano (Infn) e Andrea Zanini (Asi) con la consulenza scientifica di Giovanni Amelino-Camelia, sarà al Maxxi dal 2 dicembre 2017 fino al 29 aprile 2018. continua ...