Srt entra nel Deep Space Network della Nasa

I vertici Asi insieme al direttore dell’Inaf di Cagliari Emilio Molinari “a passeggio” sulla parabola da 64 metri di Srt. Da sinistra: Roberto Battiston, Enrico Flamini, Anna Sirica, Emilio Molinari e Giuseppe Valente. Crediti: Paolo Soletta / Inaf

Giovedì 22 febbraio del 2018 potrà essere ricordato come una delle giornate “storiche” di Srt, il Sardinia Radio Telescopeuno fra i più moderni impianti dell’Istituto nazionale di astrofisica. Per la prima volta, infatti, il presidente dell’Agenzia spaziale italiana, Roberto Battiston, ha fatto visita alla grande antenna sarda di San Basilio che a breve entrerà nella piena operatività in configurazione “Sardinia Deep Space Antenna” (Sdas) e sarà utilizzabile nella rete del Deep Space Network della Nasa come strumento di comunicazione tra la Terra e le numerose sonde interplanetarie in giro per il Sistema solare, oltre che per le nuove e ambiziose missioni previste sulla Luna e su Marte. continua ...