Opportunity, la situazione si fa più critica

La tempesta attualmente in corso è una delle più intense mai osservate su Marte. Il 10 giugno copriva più di 41 milioni di chilometri quadrati, circa l’area di Nord America e Russia messe insieme, oltre un quarto dell’intera superficie del pianeta rosso. Come dimostra la sola immagine grezza inviata dal rover in questi giorni, la tempesta ha bloccato la luce del Sole al punto che nella valle in cui si trova Opportunity sembra notte. Il rover si trova ormai al centro della tempesta di sabbia. continua ...

Opportunity isolato dal maltempo marziano

Questa mappa globale di Marte mostra la tempesta di polvere crescente a partire dal 6 giugno 2018. La mappa è stata prodotta dalla fotocamera Mars Color Imager della navicella spaziale Mars Reconnaissance Orbiter della Nasa. La tempesta è stata rilevata per la prima volta il 1° giugno e la sonda monitora la tempesta da allora. Il punto blu indica la posizione approssimativa di Opportunity. Crediti: Nasa/Jpl-Caltech/Msss

A inizio mese le operazioni scientifiche del rover Opportunity della Nasa sono state temporaneamente sospese, a causa di una crescente tempesta di sabbia su Marte rilevata dal Mars Reconnaissance Orbiter lo scorso 1° giugno. continua ...