A zonzo per “Padova a testa in su”

Padova a testa in su. Testi di Leopoldo Benacchio, Valeria Cappelli, Chiara Di Benedetto; illustrazioni di Mariana Rio. Padova : Bas Bleu Illustration, 2017. Euro 12,00

Il cielo raccontato in questo libro per bambini è un cielo speciale. Non è il cielo vero, reale, fatto di costellazioni e di pianeti osservabili all’aperto, a occhio nudo o al telescopio, e neppure quello che si vede in Tv e su internet con le immagini spettacolari delle galassie e di altri oggetti spaziali. Padova a testa in su propone un cielo alla portata di tutti: il cielo degli edifici monumentali, delle piazze storiche, delle chiese della città, a disposizione delle persone che la visitano, vi abitano e che probabilmente non lo hanno mai notato o perlomeno osservato da questo punto di vista. La pubblicazione è una vera e propria guida illustrata che invita bambini e genitori a muoversi, ad andare a giro a testa in su, con gli occhi rivolti agli edifici, per scoprire quanta astronomia c’è nel patrimonio artistico patavino che si offre come uno sterminato archivio di possibilità di conoscenza e di godimento estetico. continua ...

Galileo e Schubert alla Specola di Padova

14.07.2017, ore 21:30 – 03.08.2017, ore 21:15

Da sx: Giorgio Gobbo e Andrea Pennacchi. Crediti: Mauro Ranzato / Teatro Boxer

Nell’ambito della rassegna Specola 2.5.0, due proposte per comunicare la scienza e l’astronomia attraverso il teatro e la musica. Il primo dei due appuntamenti padovani che prenderanno vita nel Cortile del Castello Carrarese è “Galileo. Le montagne della luna e altri miracoli” di Andrea Pennacchi, in scena venerdì 14 luglio accompagnato delle musiche dal vivo di Giorgio Gobbo. Lo spettacolo racconta la storia di Galileo, che a Padova trascorse «i diciotto migliori anni della sua vita» dal momento in cui rivolse il suo cannocchiale verso il cielo e con la meraviglia di un bambino scoprì un mondo nuovo. Lo spettacolo – che nasce da un progetto per le scuole superiori grazie ad Arteven – prenderà vita in una versione arricchita dalla performance di Vittorio Bustaffa, docente della Scuola internazionale Comics di Padova, che eseguirà dal vivo una tela raffigurante scene tratte dal monologo. continua ...