Lo strano caso di Koi 4, primo pianeta di Kepler

Rappresentazione artistica del sistema Kepler-1658, con il pianeta in primo piano e la stella sul fondo. rediti: Gabriel Perez Diaz / Instituto de Astrofísica de Canarias

Le prime impressioni contano. Così è stato, almeno per Koi 4 (dove Koi sta per Kepler Object of Interest), candidato esopianeta che dopo dieci anni ha finalmente confermato i sospetti e ha potuto cambiare nome in Kepler-1658 b. Lo studio che ne ha decretato l’abilitazione – tramite la rianalisi dei dati esistenti – è stato condotto dalla ricercatrice Ashley Chontos della University of Hawaii, ed è stato simpaticamente intitolato “Lo strano caso di Koi 4: Confermata la prima rivelazione di un esopianeta da parte di Kepler. continua ...

Il primo germoglio sulla Luna

Il primo germoglio di cotone che sta crescendo sulla Luna. Crediti: People’s Daily, China (via Twitter)

La sonda cinese Chang’e-4, allunata il 3 gennaio scorso sulla faccia nascosta della Luna, ha completato il primo esperimento biologico sulla superficie del nostro satellite: le foto provenienti dalla biosfera che ospita a bordo mostrano che i semi di cotone sono germogliati. Il germoglio continuerà a crescere e ci si aspetta che presto produrrà la sua prima foglia verde.

Ricordiamo che i campioni di organismi presenti all’interno del carico biologico sono costituiti da semi di cotone, patate, arabidopsis, colza, crisalidi e lieviti. continua ...

Ecco “the Cow”, il primo muggito del buco nero

La cupola di un telescopio ottico con le rappresentazioni di una stella di neutroni (sx) e un buco nero in accrescimento (dx). Crediti: D. Maturana & Noao / Aura / Nsf; Nasa / Penn State University / Casey Reed; Nasa Goddard Space Flight Center

È probabilmente nato “senza camicia” il corpo celeste super-compatto (un buco nero di massa stellare o una stella di neutroni fortemente magnetizzata) partorito dell’anomala esplosione, molto più luminosa e rapida di una normale supernova, vista comparire lo scorso giugno nella galassia nana Cgcg 137-068 a 200 milioni di anni luce dalla Terra, nella direzione della costellazione di Ercole. continua ...