Donne e scienza, c’è un divario da colmare

11.02.2019

Crediti: Renato Cerisola / Inaf

L’11 febbraio è la Giornata Internazionale delle Donne e delle Ragazze nella Scienza. Lo ha deciso l’Onu per incentivare un accesso paritario delle donne alla scienza, e poter raggiungere una piena parità di opportunità nella carriera scientifica.

Se vi sembra un problema ormai superato, ecco qualche dato. Attualmente, in tutto il mondo, solo il 28 per cento dei ricercatori sono donne. A oggi, sono solo 20 i premi Nobel assegnati a una donna per la fisica (3), la chimica (5) o la medicina (12), a fronte dei ben 585 andati a uomini. I dati dell’Unesco relativi al biennio 2014-2016 ci dicono che solo il 30 per cento di tutte le studentesse a livello globale sceglie discipline Stem (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica) ai livelli più alti della formazione, con crolli anche al 3 per cento per materie come l’informatica. Le percentuali sprofondano poi in modo ancor più drastico quando parliamo dei livelli apicali della carriera, e non solo nei paesi in via di sviluppo – un fenomeno per il quale esiste persino una metafora, quella del soffitto di cristallo. continua ...

Cosmos, gli studenti premiano la scienza

25.01.2019

Crediti: Luigi Catalani

Un nome evocativo – Cosmos – che suona nello stesso modo sia nell’originale greco antico che in inglese. Significava ordine, inteso come concetto opposto a caos. La parola ‘cosmos’ è anche fortemente collegata alla divulgazione scientifica: è infatti il titolo sia della celebre opera Kosmos di Alexander von Humboldt che dell’opera di divulgazione scientifica di Carl Sagan, oltre ad essere collegata al territorio che ospita il premio – quello di Reggio Calabria: Pitagora, filosofo attivo in Calabria nel sesto secolo, fu infatti il primo a utilizzarla per descrivere l’ordine che regna nell’iniverso. continua ...

Scienza a tutto tondo al Focus Live di Milano

Dal 08.11.2018 al 11.11.2018

Non poteva che essere Piero Angela l’ospite d’onore che aprirà il primo Focus Live, la nuova kermesse scientifica rivolta al grande pubblico, prevista dall’8 all’11 novembre presso il Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci”, a Milano.

Un Festival, quello di Focus, tutto dedicato al futuro, com’è nello stile del “mensile più letto dagli italiani”. Sei aree tematiche – Homo, terra, tecnologia, scienza, spazio ed esperienze – distribuite in cinque padiglioni, con decine di laboratori e oltre cento incontri, dibattiti e spettacoli che compongono un’esplorazione dei semi del domani. Nell’idea di scegliere i migliori fra i tanti possibili. continua ...

La scienza rigenera Napoli

Dal 08.11.2018 al 11.11.2018

Ritorna a casa, davanti al mare di Coroglio e all’isola di Nisida, la 32a edizione di Futuro Remoto, la più longeva festa della scienza in Europa. Ri-Generazione è il tema delle iniziative che oltre 100 tra le più importanti istituzioni accademiche, scientifiche e culturali italiane proporranno nelle 12 aree tematiche del festival, un modo per mettere in circolo le idee e le esperienze, seguendo il modello di economia circolare per uno sviluppo sostenibile e condiviso della nostra società e del pianeta tutto. continua ...

Scienza libera tutti con il Gold Open Access

Logo della cOAlition S. Crediti: scienceeurope.org

Proprio oggi, mercoledì 12 settembre 2018, il Parlamento europeo si sta occupando dei cambiamenti alla legge sul diritto d’autore. Cambiamenti, questi, che detteranno le modalità di comunicazione nell’era digitale e che interessano anche l’accesso all’informazione scientifica. Ed è proprio l’accesso all’informazione scientifica l’oggetto della cOAlition S, l’iniziativa nata il 4 settembre scorso tra la Commissione europea e alcune istituzioni e agenzie di ricerca, nazionali ed europee (c’è anche l’Infn, unica presenza italiana), il cui intento lo si evince già dalle maiuscole contenute all’interno del termine inglese cOAlition che dà il nome all’iniziativa: ‘OA’ sta infatti per Open Access, cioè accesso libero alla produzione scientifica ottenuta grazie a fondi pubblici, ovvero grazie ai risultati della ricerca finanziata da agenzie ed enti nazionali ed europei. Tutto questo a partire dal primo gennaio 2020. continua ...

Mantova, c’è la scienza al Festivaletteratura

04.09.2018

Gli appuntamenti di Scienceground, dal 5 al 9 settembre 2018, si terranno nei locali della chiesa sconsacrata di Santa Maria della Vittoria, a Mantova

Non solo romanzi, ma questa non è una novità: il Festivaletteratura di Mantova, giunto quest’anno alla 22esima edizione, da tempo ci ha abituati a un’accezione ampia e curiosa della letteratura, che accanto a narratori e poeti di fama internazionale vede prendere la parola saggisti, artisti e scienziati. Anche scienziati, sì. Quest’anno, però, lo spazio dedicato alla scienza avrà una veste più originale del solito: una “piccola comunità scientifica temporanea” composta da studenti universitari, dottorandi e ricercatori occuperà i locali della piccola chiesa sconsacrata di Santa Maria della Vittoria per animare Scienceground. continua ...

Un errore per amico: tinkering e scienza

Sara Ricciardi (terza da sinistra) con tre partecipanti al Cap 2018 di Fukuoka attorno a una “scribbling machine” (una macchina per scarabocchiare) realizzata durante il workshop. Fonte: Nature Astronomy, vol. 2, July 2018. Crediti: CAP2018 Local Organizing Committee

Si chiama tinkering ed è un nuovo approccio per l’apprendimento delle materie scientifiche e tecniche per le generazioni del 21esimo secolo. In italiano significa “tentare di aggiustare”, o anche “trafficare con”, e viene dalla figura dello stagnino ambulante che tutto aggiusta e ripara. Un metodo sviluppato all’Exploratorium di San Francisco che privilegia l’esperienza diretta e creativa per apprendere le materie Stem: scienza, tecnologia, ingegneria e matematica. continua ...